Bizzarra proposta fiscale del governatore (governatrice? Governatoressa? Governatora?) del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, in audizione in Commissione Industria del Senato. Occasione per qualche riflessione a più vasto raggio sulla crisi italiana e sulla drammatica penuria di risorse di welfare che ci attanaglia tutti, mentre guardiamo i teatrini televisivi in cui ci mostrano rutilanti reportage su famiglie felici tedesche ed i loro asili nido.

di Mario Seminerio – Strade Online

La proposta di un sussidio universale non è inedita né rivoluzionaria. E’ terribilmente matura per il nostro paese ma si è scontrata, si scontra e si scontrerà con l’assoluta pochezza delle risorse esistenti. Fermo restando l’impianto di welfare-to-work, con la revoca del beneficio per chi rifiuta una precedente offerta di lavoro, è ovviamente dirimente capire quanto dovrebbe durare tale sussidio. E questo è il punto dirimente, sul quale andrà tarato il reperimento delle risorse.

di Francesco De Palo – Formiche.net

Occupazione e articolo 18, diritti e doveri, ripresa industriale e tassazione: sono le tre macro aree del Job Act di Matteo Renzi che, anche se non ancora ufficializzato, avviano il dibattito tra economisti ed esperti del settore. “Attenti a non gonfiare le aspettative”, dice a Formiche.net Mario Seminerio, editorialista, saggista, analista macroeconomico, oltre che animatore del blog Phastidio.net.