Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Tag archive

Inflazione - page 2

Venezuela, dollari o morte

Economia & Mercato/Esteri

Sono stati di recente pubblicati i dati finali del Pil 2013 del Venezuela. Mostrano un incremento dell’1,3%, che farebbe la gioia di un governo europeo (prescindendo dalla fallacia che conta il raffronto col Pil potenziale, per capire se si sta realmente crescendo), ma si confronta con una crescita del 5,6% per il 2012. Il fatto è che l’economia venezuelana sta semplicemente disintegrandosi, e questa traiettoria non potrà che portare a rivolte sino al ciglio della guerra civile, ed oltre.

Leggi tutto

Euro-divergenze inquietanti

I dati di febbraio sull’indice dei prezzi al consumo euro-armonizzati sembrano indicare l’emersione di una tendenza che, col senno di poi, appare persino banale. Ci sono paesi dell’Eurozona che sono in deflazione o stanno per entrarvi, ed altri che sembrano viaggiare verso la normalizzazione delle dinamiche di prezzo. Al primo gruppo appartengono i paesi in sofferenza macroeconomica. Purtroppo, tali paesi sono anche quelli col maggior rapporto di indebitamento, e questo è un problema molto serio.

Leggi tutto

Argentina, se si chiama aggiustamento un motivo c’è

Quello che vedrete in calce a questo post è l’andamento sulla borsa statunitense di YPF, la compagnia energetica che il governo argentino ha espropriato un paio di anni addietro agli spagnoli di Repsol, e che ora il governo di Cristina Kirchner sta tentando di riportare nel consesso degli investitori internazionali, per ottenere capitali stranieri necessari a sviluppare gli apparentemente enormi campi di shale del paese sudamericano. Ma un nuovo problemino è comparso all’orizzonte.

Leggi tutto

Venezuela, la svalutazione secretata

Economia & Mercato/Esteri

Ieri l’altro Moody’s ha svalutato il rating sovrano del Venezuela in valuta locale ed estera, portandolo ad un orrido Caa1 e con outlook negativo, motivando la mossa con i “sempre più insostenibili sviluppi macroeconomici, un’inflazione fuori controllo ed un forte deprezzamento del cambio parallelo”. Non è l’assalto degli imperialisti ma la realtà che bussa alla porta. Il governo di Caracas risponde in modo ovviamente disfunzionale, ma la situazione è talmente compromessa che ogni tentativo di ritorno alla realtà sarà pagato a carissimo prezzo.

Leggi tutto

Venezuela, il saccheggio verso la Felicità

Economia & Mercato/Esteri/Video

Come è possibile essere uno dei maggiori paesi produttori di petrolio ed avere un’economia in via di disintegrazione attraverso una iperinflazione? E’  possibile, basta essere un paese sudamericano di nome Venezuela.

Leggi tutto

Deflazione, la nuova minaccia per l’Europa

di Mario Seminerio – Il Fatto Quotidiano

Il dato di inflazione per l’Eurozona mostra a ottobre una tendenza piuttosto preoccupante. Su base annuale, i prezzi al consumo sono cresciuti di solo lo 0,7 per cento, da 1,2 per cento di settembre. A una prima lettura si potrebbe imputare la frenata ai forti ribassi dei prezzi dell’energia, soprattutto della benzina, ma osservando meglio si scorgono alcuni guai in vista, soprattutto per paesi come il nostro.

Leggi tutto

La minaccia deflazionistica

Economia & Mercato/Italia

Nel mese di ottobre, secondo la stima preliminare Eurostat, l’indice tendenziale dei prezzi al consumo in Eurozona dovrebbe situarsi allo 0,7%, da 1,1% di settembre. Per il nostro paese, atteso 0,7%, da 1,2% di settembre. Qualche considerazione molto spicciola, rinviando ad un momento successivo l’approfondimento.

Leggi tutto

Giappone, le variabili indipendenti. Dalla realtà

Economia & Mercato/Esteri

(Questo è un post apparentemente e fintamente tecnico. In realtà è un post essenzialmente filosofico, che punta a mostrare quanto possa essere vendicativa l’economia, verso chi finge di ignorarne le “leggi”)

Prosegue la strana vicenda della Abenomics, il tentativo, da parte del premier giapponese Shinzo Abe, ti dare una scossa all’economia giapponese, e farla uscire definitivamente dalla deflazione che la attanaglia da molti anni. Quello che sta emergendo sempre più chiaramente, col trascorrere del tempo, è che la Abenomics rischia di essere l’ultimo chiodo alla bara del paese, oltre che (soprattutto) un gioco di puro illusionismo, e neppure di qualità particolarmente eccelsa.

Leggi tutto

Consumatori. Di luoghi comuni

Oggi Istat comunica che l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registra una variazione nulla rispetto al mese precedente e aumenta dell’1,1% nei confronti di aprile 2012, con una decelerazione di cinque decimi di punto percentuale rispetto alla variazione tendenziale registrata a marzo (+1,6%). E puntualmente, ecco le lamentazioni delle associazioni di consumatori, che continuano a perdere eccellenti opportunità per farsi una cultura economica ed evitare ogni volta di intasare le agenzie di stampa con comunicati pavloviani di stampo sovietico.

Leggi tutto

Go to Top