La differenza tra riformare e tirare a campare

La spiega il professor Ugo Arrigo, su Liberalizzazioni.it, parlando della soppressione del servizio di ristorazione a bordo dei treni delle Ferrovie dello Stato. Possiamo fare questo oppure realizzare un bel breakup delle Ferrovie, societarizzando le diverse tipologie di servizio (premessa alla privatizzazione di quelle che non svolgono servizio universale), liberalizzando l’accesso alla rete ferroviaria e conferendo ad apposita società parte del materiale rotabile inutilizzato dalle FS, per destinarlo a utilizzo (con pagamento di corrispettivo per la cessione/affitto) da parte dei nuovi entranti. Troppo difficile, vero?