Nei giorni scorsi, Donald Trump ha scagliato una serie dei suoi celebri tweet contro Amazon, rea di causare perdite stratosferiche al servizio postale pubblico statunitense ma soprattutto di essere alla base di una gigantesca perdita di gettito fiscale per stati e contee. Scavando la notizia, si scopre che l’e-commerce a stelle e strisce ha criticità molto simili a quelle che si riscontrano nell’Unione europea, ma che Amazon con esse c’entra ormai assai poco.

Da ieri, con supremo sprezzo del pericolo (di procedure d’infrazione comunitaria), l’Italia applica sugli ebook l’aliquota Iva minima del 4%, tra grande fanfara del ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, e non solo. Come i più perspicaci tra voi avranno notato, però, Amazon non ha modificato i prezzi dei propri ebook. La spiegazione è semplice e disarmante.