Non ci resta che piangere

«Abbiamo di fronte a noi una combinazione molto preoccupante, fatta di bassa crescita, scarsi investimenti, alta disoccupazione, bassa o nulla inflazione in un contesto in cui il debito rimane elevato». Lo ha detto il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan parlando dell’economia europea alla Camera (Ansa, 29 settembre 2014) Facciamo progressi: questa visione dell’esistente è sufficientemente fedele. Finalmente, aggiungeremmo. Magari su …

Leggi tutto

La fiction del debito greco

Molto opportunamente, Bloomberg segnala una criticità dell’economia greca sinora passata quasi inosservata rispetto al tema centrale dell’enorme indebitamento sovrano, pur dopo la “ristrutturazione” del 2012: l’enorme volume raggiunto dalle sofferenze sul debito privato. Perché anche lì, prima o poi, bisognerà pensare a cosa fare.

La spietata aritmetica del debito

Lo ha già segnalato Tyler Cowen ma tralasciando inopinatamente l’importante elemento comparativo in coda al paragrafo, quindi completiamo noi l’informazione, si parva licet, sperando che simili regolette mnemoniche finiscano con l’entrare in testa a (e)lettori e politici (certo, come no). Da Free Exchange, blog dell’Economist, sulla progressione dell’indebitamento in Cina e sul servizio del debito: Con il credito al 200% del …

Leggi tutto

Strani giorni, viviamo strani giorni

Riepilogo delle puntate precedenti: la Troika rilascia molto lentamente le erogazioni previste nel piano di aiuti alla Grecia, lamentando che il paese è ancora indietro nelle leggendarie riforme strutturali. Attendendo un Renzopoulos, Atene aspetta che i tedeschi diano seguito alla promessa di tagliare il valore nominale dell’esposizione greca verso gli aiuti sovranazionali. E’ utile sapere che, al 2015, la Grecia …

Leggi tutto

La casa di debito europea è a costante rischio crollo

L’editoriale di questa settimana di Wolfgang Münchau, sul Ft, è dedicato ad un tema che su questi pixel viene trattato con alta frequenza: è ormai palese che noi occidentali siamo imprigionati in un mondo ad alto debito e bassa crescita, destinata ad alimentare il primo in un circolo vizioso che porta con sé il mancato riassorbimento della disoccupazione e di …

Leggi tutto

Banche, quando la garanzia vola via

Il governo austriaco ha presentato in settimana una legge che permetterà di incenerire il valore delle obbligazioni subordinate emesse da Hypo Alpe Adria, la banca che da qualche anno rappresenta un enorme buco nero per Vienna ed il sistema finanziario austriaco. Il punto fondamentale è che tale legge di fatto sconfessa il sistema di garanzie pubbliche sulle obbligazioni, ed apre …

Leggi tutto

La Grande Compensazione

(post che pare tecnico ma che si rivelerà divertente anche per lettori non specialisti) Quello che è segue è un raccontino ricorrente, nella storia della Grande Recessione. L’ultimo ad averlo ripreso è l’economista David Beckworth, fervente sostenitore di un’azione della banca centrale che punti a stabilizzare il livello di Pil nominale attraverso azioni non convenzionali di politica monetaria come arma …

Leggi tutto

Il fisco che causa debito

(post vagamente tecnico, sul magico mondo del fisco multinazionale) Negli Stati Uniti le maggiori imprese tendono ad avere una posizione di liquidità molto ampia, anche secondo raffonti storici. Eppure, negli ultimi tre anni, il loro debito è aumentato in modo più che proporzionale alla generazione di liquidità, e la motivazione pare essere prettamente fiscale.

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti nella tua casella email

Grazie! Riceverai una mail di conferma. In caso non avvenisse, ricordati di guardare anche nella cartella antispam

Uh-oh, qualcosa è andato storto!

Send this to a friend