In base all’aurea regola secondo cui le norme si applicano ai nemici e si interpretano per gli amici, oggi Giorgio Meletti sul Fatto dà conto di un emendamento alla legge di Bilancio, a firma dell’ex leggendario tesoriere dei fu Ds, Ugo Sposetti. Mediante esso, si tenta di tutelare i soci finanziatori delle cooperative, mettendosi sotto i piedi la legge, il senso comune e l’evidenza della realtà. L’emendamento, peraltro, rappresenta un fondamentale punto d’incontro tra i fieri contendenti di Pd e Mdp, in nome della specificità regionale emiliana.

Oggi abbiamo appreso che chi lavora per un partito politico è meritevole di una rete di protezione maggiore rispetto agli sfigati che lavorano per “un’azienda che produce pentole e ad un certo punto chiude”. Autore di questa linea guida molto di sinistra è il leggendario ex tesoriere dei Ds, Ugo Sposetti, uno dei veri maghi della finanza italiana.