Il settimanale – 20/7/2019

  • Che significa per l’Italia avere una (assai lieve) crescita dell’occupazione in un contesto di stagnazione? Nulla di buono;
  • Della serie “una stronzata al giorno leva il neurone di torno”, venne il turno dell’abolizione del bollo auto grazie allo spread calante;
  • Giustificare ribassi dei tassi per puntellare l’enorme debito accumulato grazie a tassi bassi? Più che Trump, sono i mercati finanziari a bullizzare la Fed;
  • In forte aumento Cig (soprattutto, ma non solo, quella straordinaria) e Naspi ma c’è il trenino per le stabilizzazioni di una frazione dei tempi determinati in scadenza;
  • Dall’Agenzia Stefani all’Agenzia SalvENI;
  • E visto che siamo in modalità scimmie emulatrici anglofone, prepariamo il catering per i workshop;
  • Dopo l’agognato arrivo dell’azionista che “qualcuno” ambirebbe a rendere decotto, riparte la corsa della politica a mendicare voli interni Alitalia. Pronti ai sussidi incrociati prelevati dai biglietti ferroviari?
  • MPS torna a emettere subordinati sul mercato. Dicono sia stato un successo;
  • Nel paese maggior produttore mondiale di stronzate, poteva mancare la flat tax incrementale che si mette sotto le suole l’equità orizzontale? No, non poteva;

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.
  • Per donare con PayPal, clicca qui!
  • Non hai un conto PayPal e la tecnologia ti intimidisce? Richiedi il codice IBAN!