Quattro passi nella retorica

Ieri si è tenuto l’ennesimo vertice bilaterale tra Angela Merkel e Nicolas Sarkozy, in preparazione del messianico Eurogruppo del 23 gennaio, che sarà preceduto dall’incontro trilaterale del 20 gennaio a Roma con Mario Monti. Ieri i nostri due eroi hanno posto l’accento sulla crescita, ma senza troppa convinzione, seguiti a ruota dal presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy. Ma …

Leggi tutto

Monti spieghi alla Merkel che la paura tedesca può portare al suicidio l’Europa

di Mario Seminerio – Libertiamo Prosegue il giro di consultazioni europee del premier Mario Monti, in attesa dell’Eurogruppo del 23 gennaio, ennesima tappa del processo che dovrebbe condurre alla realizzazione dell’accordo intergovernativo per realizzare quella “unione fiscale” fortemente voluta dai tedeschi ma che unione non è, essendo al momento sprovvista di qualsivoglia elemento di mutualità. Anche attraverso l’azione di Monti, …

Leggi tutto

Con Monti l’Italia farà i compiti a casa. Ma non dovremo essere gli unici

di Mario Seminerio – Libertiamo Il prossimo 5 dicembre il governo italiano presenterà le misure di correzione della nostra finanza pubblica, per l’ennesima volta in questo anno orribile, che rischia peraltro di essere migliore di quello che sta per arrivare. Successivamente, nel corso del vertice dei capi di stato e di governo europei dell’8 e 9 dicembre, dovrebbe vedere la …

Leggi tutto

La crisi europea vista dalla Cina

I costi di spedizione delle esportazioni cinesi verso l’Europa stanno crollando per effetto dell’approfondirsi della crisi nel nostro continente, secondo l’analisi di un importante gruppo di spedizioni norvegese. Il grafico di Bloomberg mostra che il costo delle spedizioni dalla Cina all’Europa, per il container standard di venti piedi (circa sei metri) è diminuito del 39 per cento dal 31 agosto, …

Leggi tutto

Il funerale del risparmio

Questa mattina, parlando alle celebrazioni italiane della Giornata mondiale del risparmio, Mario Draghi ha evidenziato alcuni punti che dicono tutto della vulnerabilità del nostro paese: “l’alto debito pubblico, i dubbi sulle prospettive di crescita della nostra economia, le incertezze ed i ritardi con cui si provvede alla correzione degli squilibri”. Ed altre disarmanti considerazioni, che tuttavia continuano a sfuggire alle …

Leggi tutto

Send this to a friend