(Questo post è un piccolissimo offtopic, vi promettiamo che le trasmissioni regolari riprenderanno subito)

Pare che il Giovin Signore che guida la Vecchia Signora per cooptazione familiare abbia un modo caratteristico e scientificamente prevedibile per annunciare al mondo i momenti in cui la sua frustrazione raggiunge dei picchi: recriminare.

Correva il 25 luglio del 2009, grassetti nostri:

«Che il prossimo sarà il primo campionato regolare dal secondo scudetto capelliano della Juventus si capisce da un paio di altre cose. Indossatori e Milan sembrano costretti a guardare i bilanci. E, soprattutto, la Juventus ha fatto una campagna acquisti per rafforzare la squadra, non per indebolirla. Complimenti per Diego e Felipe Melo, e spero che questo Caceres sia davvero buono (io non l’ho mai visto, ma mi stupisce che non ne parli Montero). La squadra mi pare ottima, ricca ed equilibrata. Un terzino sinistro non serve, Molinaro (e De Ceglie vanno benissimo).
Due punti di domanda: riuscirà Ciro, il nostro Benedetto Croce, a gestire tutti gli attaccanti? Io la vedo dura»

Dedicato a chi crede ancora nei valori dello sport, a chi è convinto che si dovrebbe sempre giocare secondo le regole, a chi pensa che aggirare una regola salvando la forma ma violando la sostanza debba comunque essere considerato moralmente inaccettabile, a chi pensa che una società sportiva, organizzata come società di capitali in regime privatistico, dovrebbe essere assogettata alle regole del mercato, e non a quelle della piazza. A chi lotta contro ogni doping, sanitario ed amministrativo: