L’istruzione riparte, le accise mai fermate

Monday, 9 September, 2013

in Economia & Mercato, Italia

Un provvedimento nel complesso interessante e con parvenza di organicità. Peccato per la solita musica di sottofondo:

La copertura del provvedimento sulla scuola verrà prevalentemente dall’accisa sugli alcolici. Lo ho spiegato, durante la conferenza stampa, il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza (Ansa)

Attendiamo di vedere il decreto legge e di seguirne l’iter di conversione, che rappresenta sempre un momento godibilissimo della propensione creativamente gabelliera dei nostri legislatori. Resta il problema di fondo di un paese che continua a tentare di fare interventi al margine con copertura pressoché permanentemente posizionata sulla fiscalità indiretta. Abbiamo la sensazione che questa continui a non essere la strada, anche se qualcuno verrà a dirci che questa potrebbe essere una sorta di sin tax per colpire il consumo di alcolici. Ma non ditelo ad Alfano e Brunetta: per loro il futuro resta tax free. Forse dopo una bella bevuta.

Share Button

Previous post:

Next post: