Strategicamente disillusi

Come da consolidata tradizione, Nicola Porro svolge egregiamente il ruolo di foglia di fico de il Giornale:

[Presidente Berlusconi] Sa forse indicarci, con la medesima perversa logica con cui si intende bloccare il merca­to nel caso Parmalat, quale settore non sia strategico? Paradosso dei paradossi, nel settore elettrico-nu­cleare, strategico per definizione, aveva inevitabilmente dovuto affi­dare la tecnologia ai francesi.

(…) Oppure, come direbbe lei, si astenga dall’eccitare i liberali con quei bei propositi liberalizzatori consegnati al Corriere e al Consi­glio dei ministri di sole poche setti­mane fa. Meglio rassegnati che de­lusi.

Tranquillo, Nicola, l’eccitazione la riserviamo ad altre cose. La verità è che anche un sedicente liberale ormai da tempo ha l’imperativo morale di contrastare questo governo. Le bacchettate con i grissini non servono più.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!