Comprereste un parlamentare usato da quest’uomo?

Erano gli uomini e le donne del fare:

Gli italiani devono votare Pdl “per due ragioni: portare il buon governo a livello locale nei Comuni e nelle Province e per rafforzare il governo sul piano nazionale”. Lo afferma il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel corso di un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli. L’obiettivo, aggiunge ancora Berlusconi, è “continuare sulla strada delle riforme che è stata ripresa grazie ad una nuova maggioranza molto più coesa di prima. Votando per noi – ha concluso – gli italiani si garantiranno un’amministrazione amica dei cittadini perché i nostri candidati non vengono dal mondo politico ma da quello del lavoro, sono uomini del fare e pragmatici” (Ansa, 12 maggio 2011)

Era un test a valenza politica e nazionale:

”Le elezioni prossime sono sì elezioni amministrative ma hanno anche una valenza politica: dobbiamo vincere non solo per i nostri candidati ma anche per dare nuova energia al nostro Governo nazionale”: lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intervenendo telefonicamente ad una manifestazione dell’Adc a Reggio Calabria.
Berlusconi ha affermato che il governo in questi anni “ha lavorato bene, nel modo migliore possibile, nel contesto di una crisi economica che è stata la peggiore che si potesse immaginare [ma non era psicosomatica?, ndPh.]. Abbiamo affrontato con buoni risultati tutte le emergenze, quella dei rifiuti di Napoli, quella del terremoto in Abruzzo e l’abbiamo fatto senza mai mettere nemmeno una volta le mani in tasca agli italiani aumentando le tasse”

Ma anche no:

Molto del risultato che si è ottenuto alle elezioni amministrative è dipeso dalla scelta dei candidati. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, secondo quanto raccontano alcuni presenti, facendo un’analisi del voto nel corso dell’ufficio di presidenza del Pdl. Il Cavaliere ha poi aggiunto che non si doveva caricare di significato politico il voto amministrativo (Ansa, 25 maggio 2011)

Il futuro è così luminoso che dovremo mettere occhiali da sole:

Ci aspettano due anni di lavoro fantastici, finalmente con questa nuova maggioranza possiamo fare le riforme. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, a quanto riferiscono, nel corso dell’ufficio di presidenza del Pdl (Ansa, 25 maggio 2011)

Ed è ora di dire basta a questi governi che vessano i sudditi, signora mia:

Dopo il voto di fiducia di ieri la maggioranza è rafforzata e più coesa ed ora dobbiamo fare le riforme promesse ai cittadini, a partire da quella del fisco in modo che non ci siano più vessazioni per i cittadini. E’ il ragionamento svolto da Silvio Berlusconi, secondo quanto riferito da alcuni presenti, nel corso dell’Ufficio di presidenza del Pdl, durante il quale il premier ha ripreso le parole di Giulio Tremonti sostenendo che è ora di dire basta alle ‘ganasce fiscali’. (Ansa, 25 maggio 2011)

Basta alle ganasce fiscali, passiamo direttamente agli elettrodi. Riusciremo a scoprire quale è la malattia mentale di cui soffre questo paese. Forse.

Update – Puntuale smentita di Paolo Bonaiuti: mai dato colpe ai candidati. Al più, agli elettori.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!