Il settimanale – 1/10/2016

  • È arrivata la Nota di aggiornamento al Def. Come da tradizione, il boom arriva tra un paio d’anni, con ancor più fantasia sul rimbalzone. Nel frattempo, Padoan ha ordinato un nuovo cane che gli mangi i compiti;
  • Attendendo il 4 dicembre, Babbo Natale Renzi è alacremente impegnato a preparare pacchetti e soprattutto pacchi, mentre Camusso & C. non hanno ben chiaro come funziona il sistema contributivo;
  • Meglio fare riforme vere oppure colonizzare ed occupare apparati dello Stato? Domanda oziosa, per il premier;
  • Continuano e si aggravano gli spasmi di Deutsche Bank. Per gli stressati italiani finalmente un po’ di svago, anche grazie all’imprescindibile procura di Trani;
  • Se solo i tedeschi riducessero l’avanzo commerciale con Stati Uniti e Regno Unito, l’Italia svolterebbe! O no?
  • In Argentina, Macri lavora sulle macerie del populismo della Kirchner. La popolazione, fatalmente, soffrirà;

Auguri, Silvio!

//platform.twitter.com/widgets.js