Home » Multimedia » Audio » Le Belve – 8/2/2020

Le Belve – 8/2/2020

Per l’attualità della settimana, i nuovi exploit della capitale italiana nel trasporto pubblico locale; l’ipotizzata riforma Irpef a mezzo di aumenti Iva, senza saper far di conto; la “proposta” americana di acquisire il controllo delle europee Nokia ed Ericsson per contrastare Huawei sul 5G: e l’Europa, che fa?

La scuola assediata e soffocata dalla burocrazia o produttrice della medesima? L’alternanza scuola-lavoro come strumento di acritico assoggettamento dei giovani al capitalismo (sic) oppure come contaminazione tra due mondi? Ne parliamo con Alessandro Barbero, docente universitario, scrittore, medievista e superstar della divulgazione storica.

Dal vinile allo streaming (e ritorno), passando per YouTube e TikTok ed i nuovi modelli di fruizione, consumo e produzione musicale: ne parliamo con Enzo Mazza, consigliere delegato di FIMI (Federazione italiana industrie musicali).

Per finire, un cammeo della neo-presidente della commissione parlamentare d’indagine sulle banche, quando guidava la crociata contro il presidente di una Autorità di vigilanza che, a suo dire, si pronunciava “a favore di popoli diversi da quello italiano” (sic), e che ora si ripromette di contrastare “la propaganda” di una commissione che, date le premesse ed i precedenti, nasce proprio per fare propaganda.

Buon ascolto, anche della playlist delle Belve.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.
Per donare con PayPal, clicca qui, non serve registrazione. Oppure, richiedi il codice IBAN. Vuoi usare la carta di credito per donazioni una tantum o ricorrenti? Ora puoi!

Share via
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti nella tua casella email

Grazie! Riceverai una mail di conferma. In caso non avvenisse, ricordati di guardare anche nella cartella antispam

Uh-oh, qualcosa è andato storto!

Send this to a friend