Il gatto, la volpe, il Grillo

Poiché ogni giorno ha la propria ricetta magica ed il proprio proiettile di finto argento per sanare la sofferenza del Popolo, è con crescente stanchezza che vi segnaliamo un frammento di produzione legislativa del M5S, ovviamente solo affidato agli atti (della Camera) ma che, se attuato, avrebbe nientemeno evitato gli scontri di sabato a Roma al corteo dei “movimenti per …

Leggi tutto

La scossa seguirà

Ricordate il bizzarro “piano Zanonato” per ridurre il costo della bolletta degli italiani? In pratica, occorreva fare debito pubblico per finanziare la spalmatura dei sussidi alle rinnovabili su un arco temporale più esteso. Poi, temendo comunque la mannaia del Tar, l’ex ministro dello Sviluppo economico ipotizzò che la riduzione dei sussidi potesse avvenire su “base volontaria” da parte degli interessati. …

Leggi tutto

Poste, tra rendite e sussidi

Mentre il governo si prepara a “privatizzare” (cioè a vendere) sino al 40% del capitale azionario di Poste Italiane, un articolo di Bloomberg ci ricorda che il nostro paese ha una vera e propria vocazione nel realizzare dismissioni farlocche, ed anche in questo caso c’è evidentemente chi vorrebbe preservare la tradizione. Ma non sarà così semplice.

Il Consiglio degli enigmi

Il consiglio dei ministri ha approvato le misure del cosiddetto “Destinazione Italia“, che tra le altre cose prevede risparmi sulle bollette elettriche per 850 milioni di euro. Al momento, non è chiaro come tali risparmi si produrranno, però.

Comprare tempo ad usura

Ieri il disegno di legge collegato alla Legge di Stabilità relativo alle misure che dovrebbero agire sullo sviluppo non è arrivato in consiglio dei ministri. Alla base del rinvio pare esservi la perla di finanza creativa sponsorizzata dal ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato. E l’intoppo è assai facilmente intuibile.

Send this to a friend