Visita <a href="http://www.liquida.it/" title="Notizie e opinioni dai blog italiani su Liquida">Liquida</a> e <a href="http://www.liquida.it/widget.liquida/" title="I widget di Liquida per il tuo blog">Widget</a>

Cina

Tremori emergenti

16 August 2013 Economia & Mercato

Sul New York Times, un pezzo che spiega in modo molto comprensibile quello che sta diventando un enorme problema per l’economia (e la società) cinese: lo sboom immobiliare, dopo l’ubriacatura di credito facile. Dalla Cina, le scosse si propagano al mondo, soprattutto ma non esclusivamente agli altri paesi emergenti, ed incrociandosi con la tendenza al […]

E se anche l’Eurozona si salvasse…

27 August 2012 Economia & Mercato

Mentre attendiamo con ansia il mese di settembre per capire che faranno i tedeschi di Draghi, anche se il vigore dialettico sta rapidamente salendo a livelli di insulti di stampo italiano, può essere utile ricordare che nel mondo, oltre all’Eurozona, ci sono altre due grandi aree di potenziale crisi. Queste aree sono Stati Uniti e […]

Il mistero francese

9 July 2012 Economia & Mercato

Malgrado una congiuntura che peggiora a vista d’occhio, malgrado conti pubblici sempre più deteriorati a causa della crisi, malgrado annunci di manovre correttive fatti di aumenti d’imposta tali da provocare una fuga nottetempo dei contribuenti più agiati e delle imprese, le quali a loro volta strepitano per ottenere lo spostamento sulla fiscalità generale di 30-50 […]

La crisi europea vista dalla Cina

30 November 2011 Economia & Mercato

I costi di spedizione delle esportazioni cinesi verso l’Europa stanno crollando per effetto dell’approfondirsi della crisi nel nostro continente, secondo l’analisi di un importante gruppo di spedizioni norvegese. Il grafico di Bloomberg mostra che il costo delle spedizioni dalla Cina all’Europa, per il container standard di venti piedi (circa sei metri) è diminuito del 39 […]

Non schermitevi

13 September 2011 Economia & Mercato

Dal NYT di oggi: “La Cina è un paese povero con solo 4.000 dollari di reddito pro-capite”, ha detto Yu Yongding, economista cinese ed ex membro del comitato di politica monetaria della banca centrale. “Parlare o pensare della Cina che soccorre paesi con 40.000 dollari di reddito pro-capite è ridicolo” Questa è una fallacia furbetta, […]

De Minimis e la Cina

9 August 2011 Adotta Un Neurone

Oggi su il Giornale (e dove, altrimenti?), nel tentativo disperato e ormai tragicomico di negare quello che la realtà ha ormai disvelato, e cioè che il nostro paese è effettivamente stato commissariato da un “governo tecnico sovranazionale”, per usare la pregnante espressione del comunista Mario Monti, il buon Giuseppe De Bellis si avventura in uno […]

Cina non fa rima con Messina

14 July 2011 Esteri

Quello che vedete qui sotto è il ponte marino più lungo del mondo, il Jiaozhou Bay, 26 miglia (poco meno di 42 chilometri), completato in quattro anni al costo ufficiale di 1,5 miliardi di dollari, collega la città portuale orientale di Qingdao all’isola di Huangdao. Ha oltre 5000 pilastri, su di esso è atteso il […]

L’investitore che venne da Est

10 May 2011 Economia & Mercato

La non notizia del giorno è che la Cina, nei prossimi dieci anni, potrebbe investire fino a 2000 miliardi di dollari in aziende e progetti esteri, la maggior parte dei quali negli Stati Uniti. Una non notizia, perché, quando si ha un enorme surplus commerciale bilaterale, è fatale che i capitali vengano riciclati nel paese […]

Demagoghi globalizzati

29 April 2011 Adotta Un Neurone

Donald Trump, il poliedrico miliardario che ha in testa un anziano gatto nevrotizzato, che ambirebbe alla Casa Bianca e che di recente si è cimentato nell’attività preferita da ampie fasce di elettori del Gop (seminare dubbi sul luogo di nascita di Barack Obama), è un fervente patriota. Vorrebbe tassare pesantemente l’import cinese, che egli peraltro […]

Sicuri che basti l’iPad? – 8

17 April 2011 Economia & Mercato

Oggi, a pagina 3 del Sole 24 Ore, potete leggere una corrispondenza da Shanghai di Luca Vinciguerra in cui vi viene spiegato che gli aggregati creditizi cinesi sono ben più consistenti di quelli che figurano nelle statistiche ufficiali degli impieghi delle banche, perché occorre tenere conto anche del cosiddetto “finanziamento sociale”, cioè le erogazioni creditizie effettuate […]