Ponzi Country

«Gli americani hanno vissuto in un’economia di bolla di Ponzi per un decennio ed oltre. Madoff è lo specchio dell’economia americana e dei suoi agenti superindebitati: un castello di carte di leva finanziaria su leva finanziaria fatto da famiglie, imprese finanziarie ed aziende che ora è crollato.»

«Un governo che emetterà trilioni di dollari di nuovo debito per pagare i costi di questa grave recessione e socializzare perdite private può rischiare di diventare un governo-Ponzi se, nel medio termine, non ritorna alla disciplina fiscale e alla sostenibilità del debito.»

«Un paese che per oltre 25 anni, ha speso più del proprio reddito e così facendo ha segnato una serie senza fine di deficit delle partite correnti ed è così diventato il più grande debitore estero netto del mondo (con passività estere nette che probabilmente supereranno i tremila miliardi di dollari alla fine di quest’anno) è anche un paese-Ponzi che finirà col fare default sul proprio debito estero se non riuscirà – nel corso del tempo – a stringere la cinghia ed iniziare ad avere piccoli deficit delle partite correnti ed effettivi surplus di bilancia commerciale.»

«Ogni volta che consumate persistentemente più del vostro reddito, anno dopo anno (una famiglia con risparmi negativi, un governo con deficit di bilancio, un’azienda o una istituzione finanziaria con persistenti perdite, un paese con deficit di partite correnti) state giocando un gioco di Ponzi.»

«Madoff può ora passare in carcere il resto della propria vita. Le famiglie, le imprese finanziarie e non finanziarie ed il governo possono passare la prossima generazione nella prigione del debitore dovendo stringere la cinghia per pagare per le perdite inflitte da un decennio e più di spregiudicata leva finanziaria, eccesso di consumo ed assunzione di rischio.»

«Americani, guardiamoci allo specchio: Madoff siamo noi e il signor Ponzi siamo noi!» – Nouriel Roubini

O forse è solo un tratto culturale di stupidità?

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!