Il mezzo e il messaggio

Ad Annozero, efficacissima apparizione di Giorgio Fidenato. Contro la politica dei sussidi, contro le invocazioni al politico-salvatore di turno (oggi i leghisti), contro i cospirazionismi che vedono nelle “perfide multinazionali” la radice del “complotto contro la produzione italiana”, tutti concetti espressi da agricoltori ed allevatori che proprio non arrivano ad afferrare la nozione di libero mercato, e non è colpa loro, ma del clima culturale (e del sistema educativo) di questo disgraziato paese.

Tutto ciò premesso, un plauso a Michele Santoro, che ha fatto servizio pubblico, creando uno spazio di agibilità per idee che finora non sono riuscite ad ottenere diritto di cittadinanza presso questa maggioranza liberale e costituzionalmente liberomercatista. Ci voleva un komunista per dare voce ad un liberista, e non è la prima volta che ciò accade. Eia eia, Minzolà.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!