May Day

Della serie “Quelli che hanno letto un milione di libri, e quelli che non sanno nemmeno parlare”, a maggior gloria della promozione del dibbattito che i social hanno introdotto in un paese già di suo densamente popolato di tuttologi ubriachi, spesso guidati da cattivi maestri che dietro un monitor sono invasi da testosterone e nella vita reale sono terremotati dall’acne.

Appena letta su un forum:

«Le pensioni andavano decurtate tutte e in maniera secca come in Spagna, fatte ovviamente salve le minime e le sociali che sono definite per legge, e non ci sarebbe stato nulla da eccepire»

«L’intervento avrebbe avuto ripercussioni sociali inaffrontabili? Allora c’è la seconda soluzione, uscire dall’euro e stampare. Non è vero che non esistono piani b, e non è vero che non si possa intervenire sulla spesa pensionistica»

Dal “facciamo come la Spagna!” alle pensioni “definite per legge” (tutte, si narra), nuove frontiere della psichiatria: abbiamo creato l’ibrido tra il macho fiscale e lo stampatore compassionevole. Che la Realtà abbia pietà di noi, nell’ora del Giudizio.