So’ economisti

Sia lode al bravissimo Marco Valerio Lo Prete, che ha recuperato questi pregevoli ipse dixit di Francesco Giavazzi. Ora, è vero che, come diceva Keynes (e non solo lui), “quando i fatti cambiano, io cambio idea”, ma è che proprio non riusciamo ad individuare cosa è realmente cambiato negli ultimi sette mesi, per giustificare questa revisione della postura giavazziana. O …

Leggi tutto

Il nonsenso del giorno

Vi è gentilmente offerto dal capoeconomista dell’Ocse, Pier Carlo Padoan. Il quale, parlando alla trasmissione “L’economia in tasca” del Gr Rai, ha dichiarato che il programma di intervento della Bce «sui titoli di stato si è dimostrato in passato estremamente efficace, secondo l’Ocse dovrebbe essere ripreso e potenziato» Prego?

Perché anche la liquidità della Bce potrebbe fallire

L’economista Paul De Grauwe, oggi alla London School of Economics, che già lo scorso anno aveva spiegato quali sono i problemi di un paese dell’Eurozona rispetto ad uno ad essa esterno (essenzialmente il primo è utilizzatore di una valuta, anche se si tratta della valuta che in esso ha corso legale, mentre il secondo è emittente della divisa), ha pubblicato …

Leggi tutto

Lo spread non fa l’Italia

di Mario Seminerio – Il Tempo Nella giornata di venerdì 2 marzo lo spread sul titolo di stato decennale tra Italia e Spagna è tornato al livello zero, dopo mesi di sofferenze che ci avevano portato a differenziali di quasi tre punti percentuali. Sulla scadenza a tre anni, inoltre, il nostro Btp rende oggi trenta centesimi di punto percentuale meno …

Leggi tutto

It’s halftime in Italy

Dopo la seconda asta LTRO triennale, i rendimenti dei titoli di stato italiani tornano indietro nel tempo, fino a ottobre 2010. Qui sotto il grafico settimanale dei rendimenti del Btp quinquennale. Siamo tornati dall’inferno ma la situazione resta estremamente fragile: le banche italiane stanno di fatto realizzando una scommessa “a leva” sul rischio sovrano del paese, secondo una riedizione agli …

Leggi tutto

Il governatore alfa ed il pornocredito

Nei giorni scorsi, pensando di attuare una sagace strategia di marketing, il presidente di Deutsche Bank, Josef Ackermann, ha enfatizzato il fatto che la sua banca non abbia ritenuto di fare ricorso all’enorme LTRO dello scorso 21 dicembre per preservare presso la clientela la reputazione di solidità che caratterizza il gigante di Francoforte. Il problema di questa affermazione è che …

Leggi tutto

L’intelligenza di Draghi, la pochezza dell’Europa

di Mario Seminerio – Il Tempo Lo scorso 3 novembre, Mario Draghi inaugurava la sua presidenza della Banca centrale europea con un classico taglio del tasso chiave di politica monetaria. Un esile quarto di punto, nel mezzo della crisi più grave dall’avvio dell’era dell’euro, sotto la concreta minaccia che l’intero edificio fosse prossimo a crollare rovinosamente per gli errori marchiani …

Leggi tutto

Send this to a friend