Le tre carte d’Europa

Il  premio “Pane & Volpe” della settimana continua ad essere assegnato a tedeschi. Questa volta è il turno di Angela Merkel, che se ne è uscita molto candidamente dicendo che il famoso bailout di due settimane fa, e nella fattispecie l’altrettanto famoso veicolo speciale da 440 miliardi (il cui status giuridico ed operativo continua ad essere largamente indeterminato ed indeterminabile), …

Leggi

Non basta aggiustare i conti pubblici. Occorre ‘fare politica’ per la crescita

di Mario Seminerio – Libertiamo Le fortissime turbolenze a cui è sottoposta la moneta unica europea sono destinate a rilanciare il dibattito, mai realmente sopito nel nostro paese, sulla utilità della partecipazione all’euro. I nostalgici delle svalutazioni competitive hanno trovato nuovo fiato nel dramma della Grecia, impossibilitata a rilanciare la propria crescita attraverso la leva del cambio e condannata a …

Leggi

Eurocrisi, a che punto siamo

Per chi ha fretta: I mercati hanno preso coscienza che le misure di consolidamento fiscale che i paesi europei stanno adottando sono recessive (chi l’avrebbe mai detto, vero?), e di conseguenza stanno prezzando al ribasso gli scenari di crescita; L’euro scende sia per effetto dell’incertezza sul futuro dell’Area che per le misure della Banca centrale europea, che finge di parlare …

Leggi

Si chiama contagio

Secondo Moody’s Capital Markets Research Group, divisione dell’omonima agenzia di rating, che cita dati raccolti dalla Banca per i Regolamenti Internazionali, le banche portoghesi posseggono attivi greci in misura pari al 23 per cento del proprio capitale, e risultano le più esposte in Europa al contagio greco. Al secondo posto le banche francesi ed irlandesi che hanno a bilancio asset …

Leggi

La festa è finita. Per qualcuno mai iniziata

Il premier socialista portoghese José Socrates e il leader dell’opposizione di centrodestra Pedro Passos Coelho hanno raggiunto un accordo la notte scorsa su un piano di misure di austerità aggiuntive che prevede fra l’altro l’aumento dell’Irpef e dell’Iva nel 2010 e una addizionale del 2,5% sugli utili  delle imprese. Il nuovo giro di vite punta ad accelerare la riduzione del …

Leggi

Il futuro è d’oro

Oggi segnaliamo un interessante commento di Greg Gibbs, di Royal Bank of Scotland, ripreso da Alphaville, che dà l’esatta misura di quello che sta accadendo sui mercati europei, e quello che ci attende nel prossimo futuro: la monetizzazione del debito pubblico dei paesi di Eurolandia, in perfetto stile-Fed o Bank of England. Perché non ci sono davvero alternative a questo …

Leggi

Tutte le insidie di un “salvataggio”

Dopo la grande euforia di ieri (soprattutto da ricopertura di posizioni corte), oggi ci si interroga sulle aree grigie del pacchetto notturno di ieri, tecnicalità incluse, e sull’austerità prossima ventura, che di quell’accordo sarebbe l’architrave. Mai come in questo caso l’uso del condizionale è d’obbligo. Ne abbiamo discusso oggi con Oscar Giannino a “Nove in punto“.