Corporate Hillary

Tra il 1986 ed il 1992 Hillary Clinton sedette nel board di Wal-Mart, il simbolo del Male Assoluto per liberals e progressives americani. Anche vent’anni fa Wal-Mart era un vero e proprio moloch del retail globalizzato, ed era impegnata allo spasimo a tenere fuori dalla porta il sindacato, oltre che a difendersi da innumerevoli azioni legali per discriminazioni di genere e da campagne per l’asserito sfruttamento di manodopera (anche minorile) in giro per il mondo. Non risulta che l’allora futura first lady si sia segnalata come vessillifera delle istanze progressiste in seno al board di Wal-Mart. Anzi, la brillante partner dello studio legale Rose (uno dei più attivi nel contrasto ai sindacati negli States) era, al pari del marito, strenua paladina del free trade.

Solo molti anni dopo Hillary riuscirà a levare al cielo il ditino moralmente superiore, ed a chiedere a muso duro a Wal-Mart di provvedere all’assistenza sanitaria per i propri dipendenti. Richiesta di illustrare il proprio record di attivista dei diritti civili e sindacali ai tempi della sua permanenza nel cda di Wal-Mart (periodo di cui non c’è peraltro traccia nella sua biografia), Hillary se ne usciva sempre con i suoi celebri “Well, you know, it was a long ago, I have to remember…

Bene, il tempo della memoria pare giunto, sulla spinta del recente scontro televisivo con Obama, che l’ha precisamente accusata di “intelligenza col nemico”. Sono politici, direte voi, cioè flip-flopper by definition. Certamente, diciamo noi. E potremmo anche ribadire che solo i cretini non cambiano mai idea, citando Io Padre Fondatore. Ma è comunque godibile guardarsi questo video (frutto di certosina investigazione da parte di ABC News) della nostra “Corporate Hillary“, mentre proclama orgogliosa davanti ai suoi colleghi directors dell’epoca:

“You know that, as a shareholder and a director of our company, I’m always proud of Wal-Mart and what we do and the way we do it, better than anybody else.”

Ah, e ovviamente ciò accadeva mentre la gemella buona di Hillary faceva campagna per l’iniziativa patriottico-autarchica Buy America. Dissociatevi e farete carriera. Anche se non siete terroristi italiani.