Entomologia cospirazionista

Riccardo Villari “resiste-resiste-resiste”, con la benedizione di D’Alema e Berlusconi. Il primo vuole continuare a indebolire Veltroni, e dimostrare che il segretario non controlla più il partito. Per allontanare da sé un simile immondo sospetto, Baffino fa dimettere il suo scrittore di pizzini, Nicola Latorre, dalla Commissione di Vigilanza Rai, per favorire l’ascesa della giovane promessa Zavoli. Berlusconi ha lo stesso obiettivo di D’Alema ed in più sa che il Pd, restando Villari, non permetterà il funzionamento della Vigilanza (necessario per nominare sette dei nove membri del cda Rai), condannando il cosiddetto servizio pubblico a languire nello stallo. Hasta la Bicamerale siempre.