Sanità mentale

– “C’è un fondamentale problema di legalità dentro la sanità”‘. Lo ha detto il ministro dell’Economia Giulio Tremonti parlando al meeting dei giovani industriali a Capri. ”Tutta la sanità del Meridione è in default, è impressionante. Vuol dire che c’è qualcosa che non funziona. La sanità non è un’industria, è un servizio pubblico ma ci sono forti limiti nella gestione politica. C’è qualcosa che non va, non è possibile che una protesi costa in un posto al Sud 4 volte di più che al Nord. Non è giusto che le famiglie meridionali abbiano la metà e allo Stato costa il doppio. Questo – ha osservato – è quanto dobbiamo fare sulla spesa improduttiva- Ansa, 31 ottobre 2009

– Non è possibile tagliare la sanità: “costa meno della media europea e mediamente ha un rendimento superiore“. Lo ha detto il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, intervenedo all’Assemblea degli Industriali di Roma replicando indirettamente alle proposte di taglio alla spesa come quelle avanzate dal presidente della Commissione Finanze del Senato Mario Baldassarri.
“Ma davvero pensate che si puo’ tagliare la sanita? Davvero pensate che si puo’ dire ad un lavoratore ti taglio l’Irpef ma ti taglio anche la sanità?” – Ansa, 24 novembre 2009

Infatti servono riforme strutturali, non la conservazione dello status quo per tenere i conti più o meno in equilibrio. Ma se il premier latita, è il ragionierismo opportunistico del ministro dell’Economia a trionfare.  Ma “in media” va tutto bene, Madama la Marchesa.

Update – Le ultime sui gemelli Tremonti, su Giornalettismo.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!