Libero allucinogeno in libera redazione

A Italia Oggi gira roba buona, dopo il treno che “all’incontrario va” di Beatrice Borromeo. Merita parafrasare Jacques Séguéla: “non dite a mia madre che faccio il giornalista, lei mi crede pianista in un bordello”.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!