Il mago di SondriOz – 2

Lui lo aveva già previsto, due anni addietro:

«Nelle audizioni in Parlamento sulla crisi, a settembre del 2008, avevo sostenuto che c’erano due fasce di crisi che stavano venendo avanti: una da est a ovest, l’altra da nord a Sud»

Certo, ministro Tremonti, questo era scritto anche ne “La paura e la speranza“, ma è proprio così sicuro che i fronti della perturbazione fossero quelli?

Ci pensi meglio: la crisi è nata a Ovest, negli Stati Uniti ed in quella parte di Europa dove il debito era diventato l’indiscusso protagonista di organizzazione sociale e stili di vita. Ad Est nessuna crisi, azzarderemmo. E quanto al Sud, abbiamo l’economia brasiliana in stato di grazia epocale, così come tutte le altre economie basate sulle materie prime, divenute riserva di valore contro il debasement del dollaro e carburante della vorace crescita cinese ed asiatica. A questo punto, par di capire che la bussola di Tremonti si è smagnetizzata, e da quel dì. Così come quella dei suoi innumerevoli corifei pennivendoli.

(Hat Tip: Antonio Mele)

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!