La guerra in Iraq: una prospettiva più ampia

Su Epistemes, in un breve saggio, Andrea Gilli analizza le conseguenze della guerra in Iraq lungo dimensioni concentriche: da quella individuale a quella nazionale, da quella regionale a quella sistemica, rilevante per le ripercussioni sulla strategia globale americana, utilizzando i dati disponibili. Un importante lavoro di sistematizzazione, per andare oltre la notizia del ritiro dell’ultimo soldato americano dal suolo iracheno, e oltre le polarizzazioni sul successo/insuccesso dell’intera operazione. Siamo nel regno dei controfattuali, evidentemente, ma Gilli non si nasconde dietro ai dati, facendo piena disclosure della propria valutazione dell’operazione.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!