Un Ordine retroattivo

Caro Ordine dei giornalisti della Lombardia,

riusciresti a spiegarmi per quale motivo, ad oltre un mese di distanza dalla effettuazione di un “corso” per il quale erano stati assegnati 6 crediti formativi, peraltro già contabilizzati nella mia posizione sulla famigerata piattaforma Sigef, ora quei 6 crediti sono diventati retroattivamente 4? Che accade, ci siam presi d’invidia per il fisco di questo ridicolo paese?

Passi per un sistema che invia decine di mail in automatico riguardanti rettifiche a “corsi” programmati (perdona le virgolette, caro Ordine, ma non riesco proprio a levarle, è più forte di me), ed ora è giunto anche ad invii multipli di attestati di frequenza per lo stesso “corso”; passi anche per il fatto che i crediti derivanti dalla partecipazione ad eventi non presenti su Sigef non siano ancora stati contabilizzati, a parecchi mesi di distanza; ma ora, per toccare nuove vette, siamo riusciti ad arrivare anche alla modifica retroattiva dei crediti assegnati? Esiste un limite alle buffonate, oppure dopo aver toccato il fondo abbiamo deciso di iniziare a scavare? Perché sai, caro Ordine, a me di essere iscritto all’elenco dei pubblicisti, alla fine, non è che mi freghi più di tanto, e potrei anche giungere alla conclusione che la soluzione più razionale è farmi cancellare da tale elenco. Risparmierei anche gli inutili contributi annui, che difficilmente riuscirò in qualche modo a recuperare, in futuro. Quindi, caro Ordine, forse conviene tentare di diventare seri, prima che il danno economico da cancellazioni ti mandi a gambe all’aria. Che dici, si può fare?

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!