Il settimanale – 20/4/2019

  • Ricordate: l’aumento Iva del 1/1/2020 è già legge dello Stato e andrà a ridurre il deficit, non altre tasse. Non fatevi truffare;
  • L’azienda altoforno di soldi pubblici che compra pubblicità per farci sapere che è “puntuale” e il “tesoretto” di deficit, ultimi spasmi di un paese di falliti che si credono sovrani;
  • A proposito: salutate il prestito ponte, finito in fumo come da pronostici (miei);
  • Brusca revisione al ribasso da parte del governo, in soli quattro mesi, di una componente di stima del debito pubblico. Troppo prudenti prima o più furbetti ora?
  • Lo strano paese vieppiù sfiduciato ma che continua a dar fiducia ai propri carnefici;
  • Cosa serve per diventare giornalisti famosi come Lucia Annunziata? Non perder tempo a studiare i fondamenti dell’economia, ad esempio;
  • Come mettere la volpe a scrivere le norme anticorruzione del pollaio e vigilare sulla loro applicazione;
  • La prosecuzione della stagnazione con altro segno;
  • Prosegue la marcia trionfale del paese che può contare sulla lira;
  • È ora di dire basta all’abuso romanesco del congiuntivo imperfetto!

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!