Le Belve – 28/3/2020

Per l’attualità della settimana, l’emergenza sanitaria e quella economica, con le tensioni europee e l’intervento di Mario Draghi, che ha chiesto che il mancato reddito di famiglie ed imprese divenga debito pubblico, per evitare distruzioni di risorse economiche su vasta scala che pregiudicherebbero la ripresa. Ma oltre alle risorse serve rapidità di esborso: ritardi e burocrazia rischiano di essere fatali all’economia, non solo da noi.

Ancora sul tracciamento dei contatti per piegare la curva dei contagi: il caso della Corea del Sud, che di fatto non ha attuato alcun lockdown. L’importanza dei microdati e del campionamento stratificato in luogo di dati aggregati la cui utilità è prossima a zero. Ne parliamo con Fabio Sabatini, professore associato di Politica economica presso il Dipartimento di Economia e Diritto della Sapienza Università di Roma.

Si moltiplicano le stime sul colpo che la pandemia infliggerà all’economia. Con Nicola Nobile, economista di Oxford Economics, parliamo di numeri ma anche dei motivi per cui l’economia italiana si presenta più vulnerabile di altre, in ragione anche dell’incidenza del settore turistico e ristorazione (HoReCA) e del debito pubblico nazionale nel portafoglio delle nostre banche.

Come unire le forze europee davanti alla pandemia lasciando sullo sfondo le polemiche sui debiti nazionali? Con la creazione di una autorità sanitaria europea che integri i sistemi sanitari dei singoli paesi per contrastare la scarsità di risorse ed attenuare le criticità di coordinamento, e che si finanzierebbe con emissione di titoli a lunga scadenza, cartolarizzati. Ne parliamo con chi ha proposto l’idea: Gianluca Codagnone, managing director del broker Fidentiis, e Thomas Manfredi, statistico dell’Ocse.

Buon ascolto, anche della playlist delle Belve.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.
  • Per donare con PayPal, clicca qui!
  • Non hai un conto PayPal e la tecnologia ti intimidisce? Richiedi il codice IBAN!