I più letti nel 2011 su Phastidio

P.Q.M.; Il male incurabile d’Italia; Ma quando finirete di dire idiozie? In caso di fallimento (A. Poggi); Il Grande Golpe Globale rivelato a mio cognato (F.Scacciavillani); Perché in Italia è prioritario studiare economia; Monti, la Spectre, il fango e il debunker Giannino; E una segnalazione-reminder agli articoli realizzati finora per testate giornalistiche.

Cinguetta che non ti passa

Per la serie automarchette di Natale, un doveroso ringraziamento a Panorama che, nella storia di copertina di questa settimana, inserisce il vostro titolare in una esclusiva terna (con lui e lui) di nomi da seguire su Twitter in ambito economico.

Il faro Phastidio

Un ringraziamento a Wired.it, che segnala il vostro titolare tra i “50 italiani da seguire” su Twitter, definendolo «Un faro per capire la crisi, lo spread e il delirio economico in cui stiamo vivendo» Sperando di non delirare troppo, nelle prossime settimane e mesi, visto che i presupposti di mercato e politici ci sono tutti.

Singolare e plurale

Un interessante articolo di Paolo Manasse su lavoce.info analizza le sinergie tra blog economici  e pubblicazioni accademiche (fenomeno tipicamente americano), e successivamente giunge a chiedersi perché in Italia i blog economici sono “quasi esclusivamente collettivi”, citando gli esempi di nFA (che è amerikano ma di lingua italiana) e della stessa lavoce tra i blog “accademici”, e di Chicago Blog e …

Leggi tutto

Memento (economisti, silete)

Oggi sul Corriere online, Stefania Rimini pubblica i pareri di alcuni “sfascisti” anti-italiani sulla nostra congiuntura. I vaticinii sono del 2009 e 2010, e c’è anche quello del vostro titolare, che non avete visto nella puntata di Report dello scorso ottobre (anche perché quella intervista durava circa un’ora, senza tagli). Come direbbe Tremonti, non fate il tifo per il tveno. A meno …

Leggi tutto

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti nella tua casella email

Grazie! Riceverai una mail di conferma. In caso non avvenisse, ricordati di guardare anche nella cartella antispam

Uh-oh, qualcosa è andato storto!

Send this to a friend