Salute, cosa non cambia con la nuova Costituzione

di Vitalba Azzollini Egregio Titolare, come Lei ha più volte evidenziato, non sarà un qualsivoglia risultato del prossimo referendum costituzionale a salvare il Paese da un esito comunque infausto. Eviterò, quindi, di perorare la causa dell’uno o dell’altro schieramento. Tuttavia, in questo spazio web che lei cortesemente mi concede, vorrei verificare la rispondenza al vero di certe argomentazioni utilizzate dai sostenitori …

Leggi tutto

Tra narrare e legiferare non c’è solo l’intralcio bicamerale

di Luigi Oliveri Egregio Titolare, Il Parlamento viene spesso, a torto, considerato lento nella produzione delle leggi, opera che, per altro, non dovrebbe essere valutata sulla base del tempo che ci si mette, quanto sulla qualità, chiarezza ed utilità delle norme prodotte. Si dice che il bicameralismo appesantisce, duplica, intralcia e che, dunque, come rimedio occorrerebbe evitare le lungaggini e …

Leggi tutto

FOIA all’italiana: fatta la regola, l’Anac trova le (numerose) deroghe

di Vitalba Azzollini Egregio Titolare, sono sempre mirabili le modalità con le quali i regolatori nazionali concretizzano le proprie intenzioni in senso opposto a quello proclamato. Il decreto c.d. Foia, “finalizzato a rafforzare la trasparenza amministrativa”, ne è l’ennesimo esempio: emanato con l’obiettivo di trasformare l’Italia in un Paese ove “la regola generale è la trasparenza mentre la riservatezza e …

Leggi tutto

La caricatura di un giudizio divino

La stampa italiana ha questa caratteristica: tende a rilanciare, amplificandoli, distorcendoli e chiedendosi ossessivamente cui prodest, gran parte dei giudizi su questo disgraziato paese che circolano all’estero in sedi ed ambiti ritenuti “prestigiosi” o “informati sui fatti”. È andata puntualmente così anche per l’editoriale domenicale sul Ft (sulla versione online) di Wolfgang Münchau, il più antitedesco dei commentatori tedeschi, che ormai da …

Leggi tutto

Il Cnel dei miracoli

di Luigi Oliveri Egregio Titolare, Il Cnel pare essere come il cavallo di Riccardo III, qualcosa che valga addirittura un regno. L’abolizione del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro prevista dalla riforma della Costituzione appare essere uno dei motivi più forti per il Sì. E’, infatti, indubitabilmente un abbattimento degli odiosi “costi della politica”, una riduzione necessaria della spesa. Di …

Leggi tutto

Nuovo Senato, chi ha detto che rinforzerà la maggioranza della Camera?

di Luigi Oliveri Egregio Titolare, Se mancava una ragione di natura politica e non tecnico-giuridica per avere moltissime remore a condividere la riforma del Senato proposta con la legge costituzionale Boschi, è stato Eugenio Scalfari a fornirla su un piatto d’argento ai fautori del “No”, nella puntata di Ottomezzo del 3 novembre scorso. Il fondatore de La Repubblica, in sintesi, …

Leggi tutto

Nuovo Senato, dal bicameralismo perfetto a quello caotico

di Luigi Oliveri Egregio Titolare, ma il Senato, con la riforma della Costituzione, si occuperà solo dei temi riguardanti le autonomie locali? Oppure avrà altre funzioni? Nel corso della trasmissione Ottoemezzo del 28 ottobre, il giornalista de Il Sole 24 Ore Christian Rocca ha dato a tutti gli ascoltatori un’informazione secca e decisa: sì, il Senato si occuperà solo di …

Leggi tutto

Send this to a friend