Tutto calcolato

“Con questi avanzamenti nella tecnologia, i prestatori si sono avvantaggiati dei modelli di credit-scoring ed altre tecniche per concedere credito in modo efficiente ad un più ampio spettro di consumatori. La diffusa adozione di questi modelli ha ridotto i costi di valutazione del merito di credito dei debitori, ed in mercati competitivi le riduzioni di costo tendono ad essere trasferite ai debitori. Mentre un tempo si sarebbe semplicemente negato il credito ai richiedenti marginali, i prestatori sono oggi in grado di valutare in modo molto efficiente i rischi posti dai richiedenti, e di prezzare il rischio in modo appropriato. Questi miglioramenti hanno condotto alla rapida crescita dei prestiti subprime; infatti, oggi i prestiti subprime rappresentano circa il 10 per cento di tutti i mutui in essere, rispetto all’1-2 per cento di inizio anni Novanta.” – Alan Greenspan, 8 aprile 2005