More of the same?

Pesante stroncatura del transition team economico di Obama da parte di Willem Buiter. Con l’ironia corrosiva che da sempre lo contraddistingue, Buiter lamenta che il team sarebbe troppo anziano (calcolandone età media e mediana, da buon economista), oltre che inzeppato di avvocati, provenienti dalle fila di quel milione di persone “socialmente improduttive”, che rappresentano la componente essenziale di quel framework legale che ha creato la più litigiosa società al mondo.

E non è finita. Gli avvocati sarebbero pure ignoranti e acerrimi nemici della logica, sempre secondo Buiter:

Except for a depressingly small minority among them, lawyers know nothing. They are incapable of logic. They don’t know the difference between necessary and sufficient conditions or between type I and type II errors. Indeed, any concept of probability is alien to them. They don’t understand the concepts of opportunity cost and trade off. They cannot distinguish between normative and positive statements. They are so focused on winning an argument through technicalities, that they no longer would recognise the truth if it bit them in the butt. If you are very lucky, a lawyer will give you nothing but the truth. You will never get the truth, let alone the whole truth. Things have degenerated to the point that lawyers and the legal profession not only routinely undermine justice, but even the law.

Letta così, più che degli States sembra la descrizione dell’Italia, anche pensando all’elevata incidenza di legali tra i legislatori. Ironie a parte concordiamo sul fatto che, in ambito di scelte del personale preposto all’economia, Obama si sta muovendo in modo molto, forse troppo conservativo. Va bene la continuità ideale con l’Amministrazione Clinton, va meglio avere in squadra un inflation hawk come l’ottuagenario Volcker (che in questa congiuntura rischia di essere un po’ out of fashion) ma forse si poteva osare di più. Attendiamo le nomine, e soprattutto l’inizio dell’attuazione dell’agenda economica. Confidando che il change derivi soprattutto dalla capacità di innovazione di Obama.