Dissociati in casa

Nuove prove d’orchestra della deliziosa polifonia del governo Berlusconi, del tutto simile a quella che ha allietato gli italiani durante i due sciagurati anni del governo Prodi. Hai un bel dire “semplifichiamo drasticamente il quadro politico e avremo risolto i nostri problemi, il governo parlerà con una voce sola”. Più che di sigle politiche, qui evidentemente c’è un eccesso di doppiatori.