La guerra dei numeri

“L’Italia tiene, ma ripartirà più lentamente di altri paesi. Il rischio sovrano è basso, eppure il debito pubblico è alto. La ripresa c’è, però la crisi non è finita. Le contraddizioni, a volte soltanto apparenti, sono il risultato di dati e previsioni che si affastellano sull’economia italiana”

Una sintesi su dove siamo, da dove veniamo e dove andiamo, su il Foglio di oggi. Superindice Ocse incluso.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!