Home » Esteri » Stati-Uniti » Lo chiamavano paywall

Lo chiamavano paywall

Chi desiderasse leggere un articolo del Wall Street Journal “lucchettato”, cioè riservato ai soli abbonati, può attuare questo semplice procedimento:

  1. Copiare il titolo dell’articolo;
  2. Incollarlo nella finestra di ricerca di Google News;

Cliccare sul link di esito della ricerca e leggere l’articolo nella sua interezza, facendosi divorare dai sensi di colpa.

Se invece volete aggirare il limite di 20 articoli al mese imposto dal paywall del New York Times (con tali e tante deroghe da sembrare una legge italiana), potete installare questo bookmarklet nella toolbar, e cliccarvi sopra quando vi appare la segnalazione che il contenuto è a pagamento.

Questo post è archiviato nella categoria “Adotta un neurone“. Ci sarà un motivo.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.
Per donare con PayPal, clicca qui, non serve registrazione. Oppure, richiedi il codice IBAN. Vuoi usare la carta di credito per donazioni una tantum o ricorrenti? Ora puoi!

Share via
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti nella tua casella email

Grazie! Riceverai una mail di conferma. In caso non avvenisse, ricordati di guardare anche nella cartella antispam

Uh-oh, qualcosa è andato storto!

Send this to a friend