Affamare le bestie – 2

Il Ministro greco del Lavoro, Giannis Vroutsis, si appresta a presentare in Parlamento un disegno di legge che prevede l’abolizione, a partire dal primo novembre 2012, della pensione straordinaria che i rappresentanti delle organizzazioni sindacali di tutti i livelli percepivano in base ad una legge del 1937, dopo dodici anni di servizio a questo incarico.
L’abolizione della pensione speciale, avviene secondo il Ministero, nell’ambito del risanamento del sistema previdenziale e che oltre ai tagli necessari “costituisce anche una misura giusta ed equa, che contribuisce al rafforzamento del movimento sindacale”.

Anche qui, prima di lanciarvi in commenti moralistici su quanto hanno ragione i tedeschi e su quanto occorre tagliare inflessibilmente a costo di riportare la Grecia all’età della pietra, ripensate alla fondamentale differenza tra parassiti saldamente insediati nella stanza dei bottoni e resto della società, più o meno incolpevole.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!