Il settimanale – 21/11/2015

  • La Commissione Ue rinvia alla primavera il giudizio sulla Stabilità italiana, ma inopinatamente si accorge che manca qualcosa;
  • Non preoccupatevi delle minacce economiche globali, il nostro paese è isolato. Dalla realtà;
  • Boom dei mutui a Lordonia, provincia del regno di Derivata Seconda;
  • La prima “privatizzazione” dell’Era Renzi imbarca acqua;
  • Pagate tutti ma scordatevi di pagare meno: prima ci sono le solite mancette da distribuire;
  • A Trani alla sbarra uno dei più insidiosi nemici dell’Italia negli ultimi anni: la realtà;
  • Tra poche ore il nuovo presidente argentino: i nodi al pettine di un decennio peronista saranno colpa del liberismo, in caso;
  • La lunga traversata di Volkswagen nel deserto ne mette a nudo la scarsa produttività. Cogestione a rischio?
  • Verso la fine di Schengen come l’abbiamo conosciuto;