Il settimanale – 27/4/2019

  • Abbiamo il “tesoretto” dei falliti, è fatto di deficit non ancora realizzato e riguarda riforme fatte coi piedi o altre parti anatomiche;
  • L’ultimo proiettile d’argento di una sinistra ossessione: lavorare meno, lavorare tutti a mezzo di moto perpetuo di sussidi;
  • Nel paese dove il fact checking è stato sconfitto dal cherry picking e -soprattutto- dall’ignoranza e credulità dell’elettorato;
  • Gli Usa e il futuro del populismo. Verso una Casa Bianca socialista?
  • Sistemati dal sistema, edizione Alitalia (l’eterno ritorno);
  • Mimmo is in (da) house;
  • Nuovi indizi dell’eccezionalismo italiano: in Eurozona il rapporto debito-Pil nel 2018 è aumentato praticamente solo da noi;
  • Dietro alla “prodigiosa” ed inattesa crescita del Pil Usa del primo trimestre (la prima di tre stime), non è tutt’oro;

Ehi, pssst! Non dite al professor Fioramonti che l’acronimo Rai sta(va) per Radio audizioni italiane: per Natale potrebbe chiedere una televisione!

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!