Uomo cinese morde cane americano

Il Financial Times riporta che la Cina si prepara a lanciare un’investigazione volta ad accertare se i costruttori automobilistici statunitensi abbiano ricevuto sussidi ilegittimi dal governo di Washington. La Cina attualmente ha un livello molto basso di importazioni di auto dagli Stati Uniti, ma l’indagine potrebbe essere utilizzata come strumento di pressione rispetto alle ricorrenti e crescenti accuse americane verso …

Leggi tutto

Government Motors e i tesoretti della Bad Company

Mentre si discute della apparentemente prossima stabilizzazione della congiuntura americana, almeno per il terzo trimestre, grazie anche al travolgente successo del programma di rottamazione auto “cash for clunkers” (che in realtà “prende a prestito” domanda dal futuro, e crea condizioni di dipendenza strutturale del settore dai sussidi pubblici, come ben sappiamo noi europei), giunge la notizia che General Motors riceverà …

Leggi tutto

Deflazione verde

Considerazione condivisibile: come può GM pensare di vendere le sue auto ora, se promette di vendere auto di gran lunga migliori più avanti? Felix Salmon argomenta che l’effetto finale è equivalente alla deflazione: i prezzi scendono ma nessuno compra, in attesa di ulteriori ribassi. Ma aldilà di considerazioni sul potere d’acquisto dell’ammaccato consumatore americano, l’analogia ha senso. In attesa della …

Leggi tutto

Reverse Swap

“General Motors, da molti anni, ha visto le proprie azioni ridotte a junk bonds, spazzatura” (Roberto Castelli, Annozero) Certo, viceministro. I junk bonds però sarebbero obbligazioni, cioè titoli di debito, non azioni, cioè capitale di rischio. E non ci risulta che finora sia mai stata attuata una conversione, cioè uno swap, da azioni a debito. Semmai avviene il contrario, chissà …

Leggi tutto

Abbandonate la nave

Le azioni di General Motors sono oggi in forte calo, dopo che la società ha comunicato che sei propri manager hanno recentemente venduto oltre 200.000 azioni del costruttore automobilistico, liquidando le proprie posizioni dirette. Secondo i dati resi noti dalla SEC il maggior venditore è stato il vice presidente Bob Lutz, che ha venduto 81.360 azioni ricavando 130.990 dollari. I …

Leggi tutto

Come credere a Babbo Natale

Nella giornata di venerdì 19 il presidente George W.Bush ha annunciato l’utilizzo dei fondi del TARP per l’erogazione di un finanziamento di emergenza ai costruttori automobilistici statunitensi (essenzialmente, a Chrysler e General Motors). L’erogazione immediata sarà di 13,4 miliardi di dollari, ed una tranche di altri 4 miliardi è prevista per febbraio. Il prestito presenta una serie di “obiettivi” che …

Leggi tutto

Non esattamente – 3

Una delle numerose leggende che circolano attorno al dissesto dei tre produttori automobilistici statunitensi afferma che il loro costo del lavoro sarebbe pari a circa 70 dollari l’ora, contro i poco meno di 30 degli impianti di assemblaggio (i cosiddetti transplants) dei produttori stranieri operanti negli Stati Uniti, soprattutto le giapponesi Honda, Nissan e Toyota. Questa affermazione nelle ultime settimane …

Leggi tutto

Send this to a friend