Ex Kathedra

Su noiseFromAmerika, Michele Boldrin compie un giro di orizzonte sui topoi e sui tic di politica economica di questo periodo. Una lettura istruttiva e godibilissima oltre che divertente, come sempre quando Michele si mette alla tastiera. Noi avremmo, con l’umiltà che s’impone argomentando con Boldrin, un piccolo e parziale dissenso sull’analisi della situazione greca.

Dirigetevi verso i rifugi, ordinatamente e senza spingere

Questa è del 10 marzo, segnatevela: “Per la Grecia, il problema è del tutto risolto”, ha detto Romano Prodi, che è stato anche primo ministro italiano, in un’intervista oggi a Shanghai. “Non vedo nessun altro caso ora in Europa. Non penso ci sia alcuna ragione per pensare che il sistema dell’euro collasserà o soffrirà grandemente a causa della Grecia” Nel …

Leggi tutto

Grecia, verso la resa dei conti

Questa mattina i titoli di stato greci sono nuovamente venduti a mani basse. Le scadenze successive alla triennale hanno un rendimento intorno o superiore al 7 per cento. La decennale, in particolare, è passata dal minimo del 6,65 per cento di lunedì, all’indomani dell’annuncio dei termini europei del salvataggio, al 7,02 per cento alle ore 12 di oggi. Il differerenziale …

Leggi tutto

La Grecia, l’Unione Europea e il dilemma del prigioniero

di Mario Seminerio – Libertiamo Dopo una fase di calma apparente, più mediatica che reale, seguita all’annuncio dell’accordo tra Unione europea e Fondo Monetario Internazionale sulla predisposizione di un intervento di sostegno finanziario per la Grecia, la scorsa settimana il problema è riesploso in tutta la sua gravità, innescato da una serie di circostanze, dichiarazioni ed eventi.

L’eurotassa

L’Eurogruppo decide di mettere a disposizione della Grecia una linea di credito fino a 30 miliardi di euro, il cui onere verrà ripartito tra i paesi dell’Eurozona in proporzione alle quote di partecipazione al capitale della Banca centrale europea. Le probabilità di una manovra correttiva* per l’Italia sono improvvisamente aumentate. * Per gli amanti dei metodi quantitativi, la quota italiana …

Leggi tutto

Telethon ad Atene

La National Bank of Greece, che è una banca commerciale (peraltro con crescenti problemi di liquidità) e non va confusa con la banca centrale ellenica, ha aperto un “conto di solidarietà” per quanti vogliono donare e contribuire a ripagare il debito pubblico greco. Potrebbe essere un’idea. Update: …e neppure inedita, visto che anche gli americani hanno qualcosa di simile.

Arrivano i mostri

Quale possa essere stato il detonatore non è chiaro: se le avventate dichiarazioni di uno degli innumerevoli officials di lingua lunga e gola profonda, inopinatamente contrarie al coinvolgimento del Fondo Monetario Internazionale (dopo averlo lungamente invocato); oppure l’evidenza aneddotica di continui deflussi di capitali di privati ed imprese verso lidi più sicuri come Svizzera, Regno Unito o Cipro; o ancora …

Leggi tutto

Un salvataggio che non convince

Nella giornata di ieri è arrivato l’accordo franco-tedesco sulle misure di sostegno alla Grecia. E’ prevista un’azione “coordinata” tra Fondo Monetario Internazionale e singoli paesi europei, con prestiti concertati e concordati. L’aiuto scatterà solo in caso di “ultima spiaggia” per la Grecia, cioè di impossibilità a finanziarsi sui mercati. A nessuno è venuto in mente che in quel momento sarà …

Leggi tutto

Send this to a friend