Impatto stimato

Il Team Obama pubblica il valore dei moltiplicatori fiscali utilizzati per quantificare l’impatto espansivo sul Pil del Grande Bailout d’America. Quello di spesa pubblica è di ben 1,57 volte, a fronte di stime prevalenti intorno a 1,3. Quello della riduzione d’imposta è di 0,99, molto basso e inferiore alle stime ricavate dagli studi di David e Christina Romer (la neo-presidente del Council of Economic Advisors di Obama), che in un ormai celebre paper avevano stimato il valore del moltiplicatore delle imposte come compreso tra due e tre. In soldoni, Obama resta molto conservativo (cioè cauto) sull’effetto espansivo di tagli d’imposta, e decisamente ottimista sulle virtù di stimolo della spesa pubblica. Staremo a vedere.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!