Prendiamo atto

Sentito da Michele Arnese per Italia Oggi, il professor Marco Fortis nega risolutamente che le sue analisi stiano “costituendo le basi teoriche per una patrimoniale”, dissociandosi “dall’idea che altri economisti, come Francesco Giavazzi e Mario Seminerio, gli hanno attribuito”. Prendiamo atto, ma se le cose stanno in questi termini, l’intera impalcatura del ragionamento di Fortis è useless non solo ai fini prescrittivi del rilancio della crescita (trattandosi comunque di un approccio “patrimonialista” e non reddituale), ma anche di quelli più specificamente riferibili alla finanziabilità domestica del debito pubblico italiano, per motivi che abbiamo già espresso in passato.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!