Tentativi di buone notizie

Il saldo delle partite correnti italiane, a giugno di quest’anno, è stato positivo per circa un miliardo di euro, mentre lo stesso mese dello scorso anno aveva registrato un deficit di circa 2,6 miliardi. Quello che si coglie è che questo miglioramento è avvenuto, dal lato di bilancia commerciale, attraverso un aumento delle esportazioni ma soprattutto una forte compressione delle importazioni, che a sua volta dipende dal calo di reddito disponibile in Italia. Questo miglioramento del saldo commerciale è stato tale da più che compensare il deterioramento del conto del reddito, cioè la differenza tra quanto incassato sugli investimenti esteri dei residenti italiani e quanto pagato ai non residenti per i loro investimenti italiani. La notizia conferma quello che i dati di bilancia commerciale e la disaggregazione di Pil avevano già indicato: il commercio estero netto sta contribuendo positivamente al nostro Pil, anche se sarebbe preferibile che ciò avvenisse per esclusivo merito delle esportazioni, e non anche per compressione dell’import.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!