L’inflazione dei Tartari

Attenzione, inflazione“, “Lo strisciante esproprio dei tedeschi“. Questo sobri avvertimenti  campeggiano sulla copertina dell’ultimo numero dello Spiegel, impegnatissimo nella campagna elettorale. Non abbiamo letto l’articolo (lo ha fatto per sommi capi il Corriere), ma è palese che ci troviamo di fronte all’ennesima manifestazione di incapacità tedesca a comprendere quanto accade. Nessuno può escludere che un giorno l’inflazione compaia in Eurozona, per i motivi più svariati (magari protezionismo, scatenato dalla disperazione di qualche paese messo all’angolo dalla crisi), ma sarebbe opportuno anche rendersi conto che, ad oggi, l’inflazione è l’ultima preoccupazione europea.

Un sistema bancario ripiegato per linee nazionali, quindi non funzionante e letteralmente ostruito, causa di un credit crunch che retroagisce sulla crisi, inasprendola; aggregati monetari che crescono poco e nulla, ed in alcuni casi (in periferia, ad esempio) sono in contrazione in termini reali. Se proprio i tedeschi vogliono temere l’inflazione, devono guardare agli afflussi di capitali che da mezza europa entrano nelle loro banche a causa delle distorsioni che la costruzione europea determina e che, se non sterilizzati (ad esempio limitando le concessioni di crediti per mutui), rischiano di creare pericolose bolle di credito made in Germany.

Ecco, se i tedeschi amano trascorrere le loro giornate scrutando l’orizzonte in attesa dell’inflazione, sappiano che potrebbero già avere il nemico in casa. Ma non a Francoforte, nelle fattezze di un tecnocrate italiano politicamente molto abile bensì nei loro nein a promuovere una diversa unione europea, meno sommatoria di diciassette paesi fallacemente ritenuti indipendenti, e più sistemica. Lecito dubitare che questi concetti facciano breccia in Germania, paese eternamente incompiuto ed ancora ferito dalle macerie del Muro, come argomenta l’interessante commento di Quentin Peel, capo dell’ufficio di Berlino del Financial Times.

Servirebbe inventare una psicanalisi su base nazionale: i tedeschi sarebbero degli ottimi candidati alla sperimentazione.

SpiegelInflazione

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!