Tanta roba, edizione Bankitalia

Dal Bollettino economico Bankitalia numero 1 del 2015:

«Gli interventi a sostegno dei redditi medio-bassi innalzerebbero i consumi di circa mezzo punto percentuale, cumulativamente, nel periodo 2015-16. (…) Nel complesso le misure espansive contenute nella legge di stabilità (il sostegno alle famiglie e la riduzione del cuneo fiscale a carico delle imprese) avrebbero un impatto positivo sul Pil pari a circa lo 0,8 per cento nel biennio 2015-16; le coperture previste sottrarrebbero quasi 0,6 punti percentuali di prodotto»

Ecco. Com’è che era la storia del lordo per netto? Ma ecco arriva il salvagente (agli intenti del governo), aggrappatevi con loro:

«L’effetto potrà essere più accentuato se gli interventi saranno percepiti da famiglie e imprese come parte di un orientamento duraturo della politica economica»

Qui, molto umilmente, faremmo notare che l’effetto sarà maggiore se quelle misure (segnatamente gli 80 euro) verranno percepite dai beneficiari come sostenibili per la finanza pubblica del paese. Cioè se tornerà crescita. La natura permanente della misura è condizione necessaria ma non sufficiente ad ampliare l’impatto moltiplicativo sui consumi.

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!