Il settimanale – 28/11/2015

  • È arrivato il primo bail-in bancario italiano: ha conseguenze pesantissime, non è un fulmine a ciel sereno ma è frutto di lunghi anni di cattive pratiche di credito fatte esplodere da una congiuntura avversa. In sintesi è l’ennesimo nodo italiano che arriva al pettine;
  • Nel frattempo, “qualcuno” si accorge che i problemi restano tutti, sotto la superficie di una ripresa ectoplasmatica;
  • Che fare, dicevano Lenin e Renzi? Nel secondo caso, proviamo a moltiplicare le mance in deficit;
  • Com’è che era, #cambiaverso?
  • Come l’Argentina del dopo-elezioni, anche il Brasile si avvicina alla resa dei conti con la propria dissipatezza fiscale, ma vi diranno che è colpa del liberismo;

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!