Vogliamo una risposta

Su noiseFromAmerika, il “collettivo” in versione allargata risponde alla recensione di “Tremonti, istruzioni per il disuso“, fatta da Paolo Bricco sul Sole24Ore. Di questa replica, la cui lettura integrale caldeggiamo convintamente, vogliamo riportare il passaggio che giustifica (si parva licet) l’esistenza del sito che state leggendo ora: «Il nostro obiettivo è diverso, ed è spiegato nel capitolo introduttivo, oltre che …

Leggi tutto

“Un imbarazzante primo posto”

…Partendo dal fondo. E’ il tasso medio di crescita del Pil pro-capite in area Ocse, nel periodo 2001-2007 (istogramma arancio), confrontato con il corrispondente valore medio per il periodo 1970-2007 (triangolo azzurro). Per noi, grifagni antiumanisti dediti alla scienza triste, il trend di variazione del Pil pro-capite è la misura fondamentale dell’ascesa (e del declino) di un paese.

Laffer d’Italia

Su lavoce.info, Tito Boeri e Fausto Panunzi prendono le difese del neo-commissariato Tremonti contro i paladini della spesa facile e le pericolose sirene della “razionalizzazione” della spesa pubblica. Ne abbiamo già scritto: al crescere della pressione a spendere si materializzano le solite proposte sempreverdi, dal procurement della pubblica amministrazione alle confezioni di farmaci, passando per il taglio dei consumi intermedi …

Leggi tutto

La decrescita

Come facilmente prevedibile, tutte le stime di crescita per il 2008 volgono al ribasso. Oggi, è il giorno delle previsioni del Centro Studi di Confindustria, che stima una crescita del pil per il 2007 in lieve rialzo dalla previsione precedente (da 1,7 a 1,8 per cento), ma rivede in marcato ribasso la stima per il 2008, da 1,3 a solo …

Leggi tutto

Locomotive d’Europa

Di seguito le variazioni trimestrali del prodotto interno lordo nei principali paesi dell’Area Euro nel periodo gennaio-marzo: Germania: 0.5 per cento: Francia: 0.5 per cento; Spagna: 1.0 per cento; Italia: 0.2 per cento; La crescita per l’intera Eurolandia a 13 membri, nello stesso periodo, è stata dello 0.6 per cento. Per un nuovo, grande miracolo italiano. E soprattutto, serio. Dettagli …

Leggi tutto

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti nella tua casella email

Grazie! Riceverai una mail di conferma. In caso non avvenisse, ricordati di guardare anche nella cartella antispam

Uh-oh, qualcosa è andato storto!

Send this to a friend