Sorpresa, l’Italia rallenta

La produzione industriale italiana a febbraio è diminuita dello 0,7% rispetto a febbraio 2006 e dello 0,5% rispetto a gennaio 2007. Lo comunica l’Istat, precisando che la variazione tendenziale, corretta per giorni lavorativi, è stata sempre negativa per lo 0,7% (i giorni lavorativi sono stati 20 come a febbraio 2006). Le attese erano per un incremento dello 0.6 per cento mensile e dell’1.9 per cento annuale. Si tratta del peggior risultato degli ultimi cinque mesi, e si confronta con il dato francese, pubblicato lo scorso 10 aprile, che ha invece mostrato una crescita robusta e superiore alle attese della produzione industriale (più 1.1 per cento mensile, più 2.6 per cento annuale). Il nostro paese, che già evidenziava una crescita significativamente inferiore a quella media europea nella spesa dei consumatori, si scopre così in decrescita anche nella manifattura.

Non propriamente una sorpresa, per gli affezionati lettori di questo sito, giusto?

 

Sostieni Phastidio!

Dona per contribuire ai costi di questo sito: lavoriamo per offrirti sempre maggiore qualità di contenuti e tecnologie d'avanguardia per una fruizione ottimale, da desktop e mobile.

Per donare, clicca qui!